Logo Adamello Bike

N° 73 - Adamello Super Marathon

N° 73 - Adamello Super Marathon

Laghetti di Vermiglio / P. Tonale / Ponte di Legno / Case di Viso / Rif. Bozzi / P. Tonale / Malga Verniana / Malga Boai / Laghetti di Vermiglio

76.2km
8:00 h
Difficile

Adamello Super Marathon è il percorso che soddisferà anche i biker più esigenti. Più punti di partenza caratterizzano un percorso ad anello che tocca i luoghi di maggior pregio tra la Valle Camonica e la Val di Sole. Ponte di Legno, Case di Viso e il Rifugio Bozzi e i resti di numerosi forti austriaci sono solo alcuni dei luoghi che questo tracciato tanto bello quanto impegnativo ci porta a scoprire.

Dettagli percorso

  • Periodo consigliato: giugno / ottobre
  • Lunghezza: 76,2 km.
  • Dislivello in salita: 2.953 mt.
  • Pendenza media in salita: 10%
  • Tempo medio di percorrenza: 8.00 h.
  • Asfalto: 5%
  • Sterrato: 80%
  • Single track: 15%
  • Difficoltà: alta
DOWNLOAD .KMLDOWNLOAD .GPX

Descrizione percorso

Il punto di partenza consigliato è quello di Vermiglio, ma l’utente potrà prediligere partenze diverse   in quanto la peculiarità del circuito è che si incrocia al Passo del Tonale creando così due anelli che possono essere fatti a piacere. I due percorsi ad anello chiamati anche  “Mezze  marathon” sono composti dalle seguenti tappe: Ponte di Legno - Tonale - Ponte di Legno oppure Vermiglio - Tonale - Vermiglio.
Dai laghetti di Vermiglio si imbocca il ponte che porta alla strada sterrata che corre ai piedi del bosco che va verso il Passo Tonale: si oltrepassano i caratteristici Masi di Volpaia, Poia e Stavel e si costeggia per un breve tratto il Rio Presanella. Una volta raggiunta la strada principale, la variante dell’Adamello Super Marathon permette di non attraversarla facendo un piccolo tratto in salita e portandoci a ridosso della partenza della teleferica a servizio del rifugio Denza. Dopo alcuni tratti in cui si costeggia il torrente Vermigliana comincia un lungo tratto in salita immersi in un suggestivo bosco di abeti. Mano a mano che ci si avvicina al Passo Tonale il bosco si dirada dando così la possibilità al ciclista di avere una veduta spettacolare sulla valle. Seguendo il piacevole percorso vita si raggiunge il Passo Tonale: in prossimità del monumento ai caduti, si attraversa la strada principale e si scende verso Ponte di Legno lungo la pista denominata Pegrà, che ci condurrà fino all’area picnic. Per gli utenti provenienti da Vermiglio che vogliono effettuare la mezza Marathon da qui bisognerà proseguire in salita verso destra in direzione Malga Cadì - Ospizio San Bartolomeo. Proseguendo invece sul percorso Pegrà si raggiunge il ristornate La Tana dell’Orso, a ridosso del quale si trova la colonnina di ricarica Zeus  - per chi intende proseguire verso il rifugio Bozzi con una E-bike è necessario ricarica la batteria. Il percorso entra a Ponte di legno, e seguendo le indicazioni ci si inoltra nella valle di Pezzo; in corrispondenza dell’omonimo abitato dove si trova il secondi punto di ricarica Zeus, si prosegue in direzione del magnifico alpeggio di Case di Viso. Da qui, una impegnativa ma bellissima strada militare conduce al rifugio Bozzi, dove è doverosa una pausa ristoratrice con visita alle trincee e al piccolo museo della Guerra Bianca e dove si trova il terzo punto di ricarica per bici elettriche.
Si imbocca poi il sentiero che porta verso il Passo del Tonale: tratti molto suggestivi con viste spettacolari su tutta la valle. Arrivati in fondo è possibile proseguire sulla pista Pegrà per chi  è partito da Ponte di Legno e vuole rientrare; chi vuole continuare invece, svolta a sinistra verso Malga Cad. Si segue la strada sterrata che porta all’Ospizio San Bartolomeo (La Mirandola). Giunti al bivio per la Val di Strino si abbandona la strada Valbiolo e si scende a destra lungo le vaste e panoramiche praterie del pascolo del Tonale. In prossimità del Forte Mero si entra nel bosco; giunti con leggero saliscendi al bivio per il Forte Zaccarana, si scende a destra sino all’imbocco della Val di Strino, dove il bosco si dirada lasciando intravedere il suggestivo anfiteatro della valle. Attraversato il Rio Strino, si costeggiano brevemente i prati, per poi risalire nel bosco sino alla Maga Mezzolo, eccezionale punto panoramico sull’opposta dorsale Adamello - Presanella. La salita termina in corrispondenza di un piacevole scorcio della Val di Sole, dove ci si immette in un sentiero piuttosto impegnativo che in lieve discesa conduce in Val Verniana. Attraversato il rio, e costeggiato l’esteso pascolo fino a oltrepassare i Masi di Verniana, si risale la strada forestale che porta in Val Saviana, proseguendo poi in direzione Malga Boai, dove non si può non sostare ad ammirare la bellezza delle cime sul versante opposto. Una lunga discesa su strada forestale permette di raggiungere il fondovalle; dopo aver superato il centro storico di Cortina e la strada statale, si attraversa il torrente Vermigliana e si risale sul versante opposto sino ai laghetti di Vermiglio.